Home > Eventi > Progetto Giulia vola in Perù

Progetto Giulia vola in Perù

Progetto Giulia vola in Perù

L’associazione Progetto Giulia pronta a raggiungere il Perù per aiutare i “ninos especial”. Attiva la raccolta dei farmaci.

In questi tre anni, Ass. Progetto Giulia, si è impegnata a dare la possibilità ai ninos especial, della scuola di Yungay, di poter disporre di alcune aule adatte alle loro disabilità. sono qui a presentare il nostro prossimo viaggia in Perù, a Yungay, dal 30 giugno al 15 luglio.

La struttura è potuta diventare realtà e non restare solo un sogno grazie ai Fondi raccolti con offerte, i proventi dei calendari, il 5 per mille, quanto raccolto con il Progetto bomboniere Solidali, e altre iniziative ad hoc.

Di seguito potete vedere le foto delle opere completate sulla scuola, inviate dai referenti in loco del progetto, Marco e Giulia. Scuola che il prossimo 5 luglio verrà inaugurata e benedetta alla presenza del Vescovo locale.

Dov’è Yungay?

La missione di Yungay si trova sulle Ande peruviane , fra la cordigliera Negra e la cordigliera Blanca. Yungay è un paese di circa 15.000 abitanti, vicina alle montagne più belle del Perù.

La Scuola.

La scuola Nella scuola Artesanos Don Bosco che va dall’asilo alle superiori e conta 370 alunni dalla materna alle superiori, con più’ di 20 professori, ci sono circa una ventina di bambini, ragazzi e ragazzi disabili: down, sordi,tetraplegici, ritardi lievi o pesanti.

La nuova ala, per la quale Progetto Giulia si è impegnata, non sarà un un ghetto per i bambini disabili. Infatti la palestra che verrà costruita, sarà utilizzata da tutti i bambini, la sala computer troverà posto nella nuova costruzione e la sala per i bambini speciali sarà al posto della mensa. Questo andirivieni, garantirà la convivenza tra i bambini.

Al secondo piano, verranno approntate due aule per quei bambini con difficoltà di apprendimento.

Ora Progetto Giulia sta preparando le valigie, nelle quali mettere oltre al vestiario, alimenti, computer portatili funzionanti per permettere ai ragazzini disabili di comunicare con la scrittura, giochi  in scatola di gruppo, materassini per l’attività fisica, palloni grandi da riabilitazione, e gli strumenti musicali per la banda.

Un aiuto per la raccolta farmaci.

L’associazione sta anche raccogliendo anche farmaci per poter aiutare anche dal punto di vista sanitario i bambini della scuola. Ognuno può aiutare con la propria donazione, contattando i numeri 0444 536337 o 347 5847016 entro il 24 giugno per programmare la consegna.

C’è bisogno di farmaci quali:

– Vitamine.

– Tachipirina.

– Antibiotici a largo spettro.

– Fermenti lattici.

– Antinfiammatori.

– Latte prima infanzia.

– Creme per arrossamenti vari.

– Crema per punture di insetti.

You may also like
2 Bici 1 sogno, 4000 km di pedalate a fin di bene
2 Bici 1 Sogno, pedalata a fin di bene da Trento a Capo Nord
Omaggio a Frankenstein di Mary Shelley
L’orrida progenie, omaggio a Mary Shelley
nuova convenzione Comune di Sovizzo - Confcommercio Vicenza
Nasce una nuova convenzione per il turismo a Sovizzo
Quando poi scoppia la pace
Musica e parole si incontrano a “Quando poi scoppia la pace, 1918”

Leave a Reply